fbpx
Informazioni sulle destinazioni

Vientiane

TravelGuide_Laos_235x259_Vientiane

La capitale di Laos è chiamata “città del legno di sandalo o della luna” , nome che si deve alle crescenti formazioni ricordanti la luna create dal Mekong. Il mescolarsi delle piantagioni al centro e nella parte più bassa insieme alle ville coloniali antiche sul modello di quelle della Francia meridionale, caratterizzate da tegole rosse sui tetti e legno nella parte esteriore. Da vedere: i templi, il mercato  Khua Din, black stupa, l’arco trionfale Patuxai.

Luang Prabang

TravelGuide_Laos_235x159_Luangprabang

Luang Prabang è una citta orizzontale, chiamata così in onore al Grande Budda dorato, casa del primo palazzo reale. Fu la capitale del regno fino al 1563 e alla fine del diciassettesimo secolo. Ricco di monumenti religiosi, Luang Prabang, è patrimonio mondiale per l’UNESCO.

Siphandone

TravelGuide_Laos_235x159_Siphandone

Situato nell’estremo sud di Laos, subito prima del confine con la Cambogia, la regione di Siphandone significa “4 mila isole”. Queste sono sparpagliate negli affluenti del Mekong, come le isole Khon e Det. Le cascate e alcune camminate possono sedurvi.

The Khong Island

Attraversando il Mekong, fermatevi a Don Khon, una delle isole più a sud conosciuta per la sua cultura, il cocco Don Det e il bamboo; quest’isola è connessa da un ponte coperto da un’antica ferrovia  costruita dai francesi nel diciannovesimo secolo.

Don Khon

TravelGuide_Laos_235x259_donkhon

Crossing the Mekong, stop at Don Khon, one of two southern islands known for its culture Don Det coconut and bamboo, to which it is connected by a bridge topped by an old railway built by the French in the nineteenth century.  The remains of an old steam railcar there.  Visit the main town Ban Khon, old French colonial villas and small harbor.

Le cascate Li Phi

TravelGuide_Laos_235x159_Liphi

Le cascate Li Phi o Samphamit, il quale significa “abisso del fantasma” a Lao, hanno reso possibile la navigazione e commercio grazie all’assenza di corrente.

Xieng Khouang

TravelGuide_Laos_235x159_Xieng Khouang

Xieng Khouang è una regione montuosa. La capitale antica,  Muang Khoune, rimane storica mentre la capitale moderna è  Phonsavan. La Piana delle Giare è la sua attrazione principale . Altri luoghi da visitare: la cava Muang, templi buddisti e una spa naturale Ban Noi e Ban Yai.

Phonsavan and the Plain of Jars

TravelGuide_Laos_235x159_PlainofJars

Phonsavan è una città nuova e moderna, il quale fu costruita dopo il conflitto 1968-1975. Questa prese il posto della capitale antica   Xieng Khouang, distrutta da un bombardamento americano. La Piana si trova a 1200 metri sopra il livello del mare ed ha centinaia di rocce immense di circa 3 metri e 3 tonnellate.

Vang Vieng

TravelGuide_Laos_235x159_Vangvieng

Soprannominato “Halong bay Laos”, il quale è un luogo bellissimo situato a 160 km da Vientiane sulla strada per Luang Prabang. Vicino al fiume Nam Song, in un’area popolata da Hmong e Yao, le sue cave contengono statue del Budda (Tham Chang Tham Lusy, Tham Phapouak). Sono molto conosciute le cascate, scogliere ed il pan di zucchero.

Phongsaly

TravelGuide_Laos_235x259_Phongsaly
La provincia del Phongsaly è la più a Nord di Laos, compresa la città con lo stesso nome che è situata a 1400 metri sopra il livello del mare. Questa fa da confine a Cina e Vietnam.  Il piccolo porto di Muang Khoua è la porta di fronte. Non si può assolutamente perdere la fortezza Boun Tai, così come la riserva Nam Lan.

Huang Xai


Xai Huang è un villaggio al confine tra Tailandia e Laos. La riserva Bokeo offre percorsi lungo il fiume Nam Nga. Le sue foreste si estendono per più di 123000 ettari ed è casa di una considerevole quantità di uccelli, insetti, tigri, bufali, elefanti, orsi e persino il gibbone nero; tutte queste specie garantiscono la biodiversità della riserva.

Champassak

TravelGuide_Laos_235x159_Champassak

Il re Champassak chiamò la sua città con il suo stesso nome. La città è a circa 35 km a sud da Pakse, la città si estende lungo il sponda destra del fiume Mekong, e conduce al famoso templio di  Wat Phou, che è nella lista dei patrimoni UNESCO. Tra tutte le ville reali alcune riflettono il periodo di colonizzazione francese, altre sono più tradizionali e con stile Laotiano.

Pakse

TravelGuide_Laos_235x259_Pakse

Pakse, fondata dai francesi, è una città molto caotica e commerciale. È la capitale del Champasak e rappresenta il punto di partenza per le visite di  Wat Phou o l’altopiano di  Bolaven. Dal  Wat Luang potrai vedere i monaci attraversare il ponte, di un architettura di stile cinese più che Lao.

Bolaven Plateau

TravelGuide_Laos_235x259_Bolaven Plateau

The Bolaven Plateau is a major agricultural regions of Laos.  On the road, rubber plantations, teak trees, tea, coffee, bananas, lychees … elephants grazing.  Tad Fan is one of the highest waterfalls gushing from a gorge 200 meters deep in the jungle of Dong Hua Sao.  The nature reserve is conducive to trek.

Savannakhet

Savannakhet significa “città del paradiso”. Localizzata lungo il fiume Mekong a 500 km da Vientiane, è la capitale della provincia più popolata di tutto il Laos. Si possono vedere le tracce della colonizzazione francese (architettura, chiese cattoliche..), ma anche siti buddisti e le rovine di Khmer sono da esplorare.

Wat Phou

TravelGuide_Laos_235x259_Wat Phou

Questo sito archeologico di Wat Phou è il più grande nella lista dei patrimoni UNESCO, è situato a 8 km da Champassak. Le rocce antiche del “templio della montagna” sono rovine pre-Angoriane, datate dal nono al dodicesimo secolo, e costituiscono questo templio indu. Erano la culla della civilizazione Khmer.

Vieng Pukha

TravelGuide_Laos_235x159_ViengPukha

Vieng Pukha è una cittadina pacifica del Luang Nam Tha. Le donne nepalesi lavano i loro vestiti nel fiume mentre i bambini fanno il bagno. La maggior parte dei visitatori fanno delle lunghe camminate nel mezzo di un’area deforestata e campi di riso.

Huai Xay

TravelGuide_Laos_235x159_HuaiXay

L’antico regno dei “mille elefanti”, nominata “la terra dei mangiatori di Lotus”, Huai Xay è la capitale della provincia di Bokeo, la meno estesa e allo stesso tempo la più popolata.  Prima di visitare i villaggi ammirate le panoramiche da Jom Khao Manilat, un tempio cinese dai colori brillanti costruito nel 1880 in stile Shan.

Luang Nam Tha

TravelGuide_Laos_235x159_LuangNamTha

Luang Nam Tha è sia capitale sia provincia. Pianificate un viaggio di qualche giorno per visitare le sue riserve naturali a piedi, in canoa o in zattera. Prendete un tuk-tuk al villaggio di Had Yao popolato da Hmong.  Le cascate di Ban Nam Dee sono a 500 metri dal villaggio di Hui Lanten.

Muang Ngoi

TravelGuide_Laos_235x159_MuangNgoi

Muang Ngoi è situato nella confluenza del Nam Ou, un piccolo fiume nella parte occidentale del sentiero attraverso la valle, potrete così raggiungere le cave, rifugio per Laos durante il bombardamento americano, passando per il sentiero Ho Chi Minh il quale sende dall’est fino al Vietnam. Potrete arrampicarvi su un macereto a Bannaka, villaggio inabitato da Khmu e Lao.

Muang Sing

TravelGuide_Laos_235x159_MuangSing

Muang Sing è a sole 2 ore di macchina da Luang Nam Tha. Questo villaggio è isolato in una pianura circondata da montagne. Situato a 8 km dalla Cina, fino al 1895 è stato sotto il dominio inglese passato poi sotto l’occupazione militare cinese fino al 1946.  Questa terra si presta a passeggiate tra i campi di riso o i villaggi abitati da una dozzina di gruppi etnici. Il suo mercato è divenuto molto popolare.

Nong Khiaw

TravelGuide_Laos_235x159_NongKhiaw

Localizzato nel nordest di Laos, 26 km ad est di Pakmong, dal centro alle case di legno si affacciano su entrambe le sponde del Nam Ou circondato da montagne verdi. Le cascate sonosituate a 7 km ad est del villaggio. Il ponte può essere raggiunto dall’argine destro nel quale sono presenti molti Bungalow, i quali collegano Ban Sop Houne. Visitate le cave di Tok Pha.

Oudom Xai

SONY DSC

Popolata da venti diverse etnie tra cui: Hmong, Akha e Khmu;  Oudom Xai city è circondata da colline verdi. Il Phu concede una vista di un laghetto e montagne. La città antica è una zona di case ai piedi della montagna. Da vedere: cascate, bagni termali naturali, templi..

Pakbeng

Laos_235x159_PakbengA Pakbeng il villaggio Hmong è situato sulla parete tra Huay Xai e Luang Prabang. L’attività portuale è in espansione, durante la mattina un mercato variopinto offre pelle di bufalo essiccata, spiedini di rana e non solo…


Questo post è disponibile anche in: Inglese, Francese, Spagnolo


© Tonkin Travel. Tutti i diritti riservati. 2017 Inbound Tour Operator License
Licenza di Tour Operator Internazionale: 01-276/2017/TCDL-GP LHQT