fbpx

Cu Chi – Tay Ninh


Itinerario in breve

 

Gallerie Sotterranee Di Cu Chi (1/2 giornata)

Tay Ninh – Cu Chi (1 giornata)

Cu Chi – Sai Gon (1 giornata)

Agritour Con Cu Chi (1/2 giornata)


Questo post è disponibile anche in: Inglese, Francese

Dimmi di più su questo tour

GALLERIE sotterranee di cu chi (1/2 giornata)
TAY NINH – CU CHI (1 giornata)
CU CHI - SAI GON (1 giornata)
AGRITOUR CON CU CHI (1/2 GIORNATA)

08.00 : Partenza per Cu Chi, dove i vietcong hanno combattuto contro gli americani grazie ad un miracolo di tecnica primitiva. I guerriglieri sfuggivano ai loro nemici in un sistema di gallerie resistenti alle bombe e che si estendevano per quasi 200 km. La maggior parte di questi tunnel è troppo stretta per gli ospiti occidentali e si viene spesso sopraffatti dal senso di claustrofobia. Per questo motivo, una piccola parte del labirinto è stata allargata per facilitare l’accesso ai turisti permettendo quindi una migliore comprensione di questa straordinaria arte di occultamento pensata dai Vietcong, che finirono per creare una vera e propria città sotterranea. Ritorno a Saigon.

8:30: Escursione a Tay Ninh per visitare lo spettacolare tempio di Cao Dai, la cattedrale della religione che porta lo stesso nome. Il caodaismo è una religione unica che elabora la miscela tradizionale vietnamita di buddismo, confucianesimo, taoismo, cristianesimo e altre religioni. L’architettura della cattedrale è particolare: non è né orientale né occidentale e le colonne del tempio sono tutte avvolte da giganteschi draghi. Potrete assistere alla cerimonia principale di mezzogiorno con i fedeli in abiti colorati che creano un’atmosfera difficile da dimenticare. (in segno di rispetto è necessario levarsi le scarpe prima di entrare). Pranzo in un ristorante locale.
Nel pomeriggio visita al sito di Cu Chi, dove i vietcong hanno combattuto contro gli americani grazie ad un miracolo di tecnica primitiva. I guerriglieri sfuggivano ai loro nemici in un sistema di gallerie resistenti alle bombe e che si estendevano per quasi 200 km. La maggior parte di questi tunnel è troppo stretta per gli ospiti occidentali e si viene spesso sopraffatti dal senso di claustrofobia. Per questo motivo, una piccola parte del labirinto è stata allargata per facilitare l’accesso ai turisti permettendo quindi una migliore comprensione di questa straordinaria arte di occultamento pensata dai Vietcong, che finirono per creare una vera e propria città sotterranea. Ritorno a Saigon

08.00: Giro d’orientamento della più grande città economica del Vietnam con tappa ai monumenti e siti che più risentono dell’influenza della dominazione francese, quasi secolare (95 anni): la posta centrale, una perla dell’architettura coloniale dotata di una grande struttura metallica, opera di Gustav Eiffel, e di una bellissima vetrata, la vicina cattedrale di Notre Dame. Continuazione della visita al quartiere cinese (Cholon), caratterizzata dall’ingombrante quantità di mercanzia, dalla vita frenetica, dai più variegati odori e dai tanti turisti e avventori attratti da tanta diversità. Successivamente visita al tempio della Signora Celeste (Thien Hau Temple).
Si prosegue verso il mercato di Ben Thanh. Nel corso della giornata le bancarelle e i commercianti sono all’interno dell’edificio ma alla sera (dopo le 18.00) il mercato chiude per far spazio al famoso mercato notturno di Ben Thanh. Una parte dei commercianti monta i propri banchi e scaffali fuori del mercato mentre tutti i ristoranti e venditori di cibo continuano la propria attività alle porte del mercato
Pranzo.
Nel pomeriggio visita al sito di Cu Chi, dove i vietcong hanno combattuto contro gli americani grazie ad un miracolo di tecnica primitiva. I guerriglieri sfuggivano ai loro nemici in un sistema di gallerie resistenti alle bombe e che si estendevano per quasi 200 km. La maggior parte di questi tunnel è troppo stretta per gli ospiti occidentali e si viene spesso sopraffatti dal senso di claustrofobia. Per questo motivo, una piccola parte del labirinto è stata allargata per facilitare l’accesso ai turisti permettendo quindi una migliore comprensione di questa straordinaria arte di occultamento pensata dai Vietcong, che finirono per creare una vera e propria città sotterranea. Ritorno a Saigon.

Programma fantastico per gli amanti della campagna, dell’agricoltura, della storia dei popoli, della cucina e della tradizione locale.

8:00 Verrete accompagnati nei villaggi agricoli di Saigon dove potrete participare a diverse attività:

– Visita alle zone di allevamento di bufali, mucche, pesci e gamberi.
– Visita alle zone di coltur dei funghi importanti nella cultura vietnamita per il benessere economico e della persona
– Visita alle zone di coltura di erbe, spezie, verdure capendo meglio come vengano impiegate  nella cucina vietnamita e nella medicina tradizionale

10:00 – 11:00 Agricoltore. Potrete cimentarvi nel faticoso lavoro del bracciante per piantare il riso o far crescere qualcos’altro (si potrà scegliere quale ingrediente far crescere nell’orto)

11:00 – 13:00 Lezione di cucina e pranzo.  Osserverete il nostro master chef che preparerà di fronte ai vostri occhi alcuni piatti tradizionali (ci sono menu specifici nel caso di diete particolari)

13:00 – 13:30 Mungitura. Visita agli allevamenti delle mucche e con le vostre mani potrete mungerne una per prepararvi poi una buona tazza di caffé con latte.

13:30 – 14:30 Carta di riso e alberi della gomma

– Qual è l’ingrediente essenziale nella produzione della carta di riso? Rimarrete sorpresi dalla risposta, dopo aver visitato i villaggi.
– Visita alla foresta di alberi da gomma per capire come si ottenga il latex e che benefici dia l’uso della gomma

Continuazione per le gallerie sotterranee di Cu Chi, dove i vietcong hanno combattuto contro gli americani grazie ad un miracolo di tecnica primitiva. I guerriglieri sfuggivano ai loro nemici in un sistema di gallerie resistenti alle bombe e che si estendevano per quasi 200 km. La maggior parte di questi tunnel è troppo stretta per gli ospiti occidentali e si viene spesso sopraffatti dal senso di claustrofobia. Per questo motivo, una piccola parte del labirinto è stata allargata per facilitare l’accesso ai turisti permettendo quindi una migliore comprensione di questa straordinaria arte di occultamento pensata dai Vietcong, che finirono per creare una vera e propria città sotterranea. Ritorno a Saigon.

———

Website: http://hochiminhcookingclass.com/

Menu per il corso di cucina: Preparerete 4 piatti: 1 antipasto + 1 insalara + 1 piatto principale o noodle + 1 dolce.  

 


© Tonkin Travel. Tutti i diritti riservati. 2017 Inbound Tour Operator License
Licenza di Tour Operator Internazionale: 01-276/2017/TCDL-GP LHQT